giovedì 3 aprile 2014

Play-off serie C - gara 2 (giocata mercoledì 2 aprile 2014)

Cussignacco - Gorizia 40-49 (15-11; 26-25; 33-38)

Il quarto di finale ottava contro prima purtroppo non riserva sorprese. Vince Gorizia 2-0 e Cussignacco chiude la stagione.
Una stagione fatta di alti e bassi ma sempre di grande impegno e serietà.

PRIMO QUARTO

Cussignacco resta sul classico e parte con Bassi, Rinaldis, Maranzana, Procacciante, Chiavon.
Gorizia è priva di Chiarella, ma non per questo meno pericolosa.
Ciò che Gorizia è brava a fare - ed è quello che l'ha portata ad arrivare prima in campionato - è costruirsi il vantaggio e la vittoria con calma, minuto dopo minuto. Entra sotto pelle all'avversario e lo colpisce laddove è più vulnerabile.
Cussignacco è squadra più naif. Costruisce le sue vittorie grazie a dei momenti di libertà espressiva che esaltano le caratteristiche individuali delle sue giocatrici.
Gorizia va sul sicuro al primo possesso dando palla in post medio sfruttando la difesa dietro di Cussignacco - tendenza che farà soffrire Cussignacco tutta la gara. Rinaldis è abile nel palleggio-arresto-tiro e porta avanti Cussignacco 2-0 al 8'48". Procacciante pesca la tripla: 5-0. Russi (GO) taglia dal lato debole sorprendendo la difesa di Cussigancco: 5-2. Ancora Rinaldis prima subisce fallo e fa 1/2 dalla lunetta per il 6-2 e poi perde palla cercando un passaggio invece che tirare. Gorizia ne approfitta: 6-4. Ma ancora Rinaldis in transizione allunga: 8-4 al 5'.
Gorizia punisce alla prima occasione la scelta di Cussignacco di passare dietro sul pick and roll: tripla e 8-7.
Chiavon rinasce e in due azioni consecutive fa 4 punti con un pregevole 1v1 e con un rimbalzo offensivo: 12-9. Maranzana si fa perdonare i due facili appoggi sbagliati con un bel canestro in transizione: 14-9 al 2'15" e time-out Gorizia.
Cussignacco segna quando attacca nei primi secondi dell'azione trovando sempre l'area vuota (evidente l'assenza delle giocatrici d'area di Gorizia).
Beltrame Giulia sostituisce Maranzana portando energia ma fallendo anche lei troppe facili conclusioni dopo delle eleganti azioni di 1v1. L'uscita dal time-out di Gorizia è da grande squadra: azione perfetta e canestro di Russi in palleggio-arresto-tiro per il 14-11. Bernardi sostituisce Bassi, Bonelli Procacciante. Rinaldis subisce l'ennesimo fallo e fa 1/2 ai liberi. Il quaro finisce 15-11.

SECONDO QUARTO

Gorizia passa a zona e Cussugancco l'attacca subito nel modo più efficace realizzando la più bella azione della serata. Penetrazione dietro la difesa di Beltrame e taglio in opposizione in mezzo all'area di Bonelli: pregevole assist della prima e canestro della seconda per il 17-13.
A Cussignacco servirebbero degli stop difensivi, ma ciò non avviene. Gorizia sbaglia ma cattura troppi rimbalzi in attacco e resta sempre in sica. Sul 17-15 la panchina di Cussigancco chiama time-out. Ancora una volta con Bassi in panchina Cussignacco costruisce poco attacco. Rinaldis segna una bella tripla al rientro in campo. Rientra in campo Bassi e in due possessi consecutivi si fa vedere a rimbalzo! Beltrame è abile a battere la difesa in tre occasioni ma sbaglia a concludere. Gorizia non ha bisogno di favori e impatta sul 20-20 al 3'48". Procacciante l'azione dopo segna da tre: 23-20. Bonelli è brava a catturare rimbalzi offensivo e a tenere vivi i possessi. Russi (GO) segna ancora, ma Maranzana pesca una tripla: 26-22. L'ultimo minuto Gorizia accelera mentalmente: due rimbalzi offensivi gli valgono 3 punti: 26-25 all'intervallo.

TERZO QUARTO

Cussignacco non inizia bene il quarto: Procacciante e Chiavon perdono confezionano 2 palle perse e 1 tiro sbagliato in 3 possessi. Gorizia inizia la sua lenta ed inesorabile rimonta fatta di piccole cose. Maranzana lotta e e fa 2/2 dalla lunetta: 28-25. Russi (GO) è maestra a tagliare dietro la difesa e a ricevere sempre libera: 30-27. Rinaldis aggiunge il rimbalzo offensivo al suo già ricco bagaglio tecnico e fa 30-27 al 7'. Purtroppo sarà l'ultimo vantaggio di Cussignacco. Gorizia mantiene le marce basse ma come nello scontro tra un carro armato Sherman e un Tiger sa usare meglio la sua potenza. In tre minuti confeziona un 7-0 che gli vale il vantaggio 30-34. Bassi si dà da fare e garantisce possessi con 2 rimbalzi offensivi consecutivi (prima di essere sostituita e dimenticata in panchina fino al 3'31" dell'ultimo quarto). Gorizia allunga ancora e Bernardi è brava a tenere Cussignacco a contatto con una tripla in transizione: 33-38 allo scadere.

QUARTO QUARTO

Beltrame sbaglia ancora un facile appoggio e Russi (GO) fa 2 su 2 ai liberi: 33-40 al 9'. Collini segna da 2 (assist di Rinaldis): 35-40. Ancora Collini segna dopo un bel taglio dietro la zona e porta a Cussignacco a meno due: 38-40 al 5'. Ma, come già detto, Gorizia sa vincere: 5-0 in due minuti e 38-45 al 3'31" quando rientrano Bassi e Bonelli. Forse però troppo tardi per Cussignacco. Bonelli in transizione segna subito: 40-46, ma saranno gli ultimi punti di Cussignacco negli ultimi tre minuti. Gorizia gestisce e segna dalla lunetta. Il finale è 40-49 con Gorizia che merita la vittoria e Cussignacco che ha tanto da rimpiangere.

CUSSIGNACCO

Peccato. Non perché Gorizia fosse debole e non meritasse. Peccato perché è Cussigancco che non è così distante da Gorizia. Come già detto qui precedentemente, Gorizia vince grazie alla gestione dei possessi e del cronometro. Cussignacco aveva una sola possibilità per vincere: alzare il numero dei possessi ignorando gli errori e le palle perse (che sono una fisiologica conseguenza dei ritmi elevati). A tratti ci è riuscita. A troppi tratti invece no. Non è colpa di nessuno. Per imparare a giocare in velocità in modo efficace e non frenetico ci vogliono anni e lo si deve volere. Ieri Cussignacco è andata a punti in situazioni di contropiede o transizione 9 volte realizzando più punti che in situazione di attacco alla difesa schierata. Ma anche se ne avesse realizzati di meno dovrebbe pensare che nel tempo di un'azione a difesa schierata ne può realizzare almeno 4 in contropiede/transizione. Appare evidente di come aumentando i possessi aumentino i tiri, i punti (e ovviamente anche gli errori).
Nessuna ragazza ha qualche responsabilità in questa sconfitta (che chiude così la stagione sportiva di Cussignacco): tutte hanno dato quanto gli è stato permesso da problemi fisici, stanchezza e abilità. Semplicemente non è stato sufficiente. Cosa da ricordare quando ci si allena!

GORIZIA

Molto brava a imporre il suo ritmo, ad "addormentare" la gara e ha giocare un basket essenziale e pulito. Russi è di livello superiore e lo dimostra. Le altre fanno quanto serve alla squadra che è anche ottimamente gestita.

CUSSIGNACCO - LE GIOCATRICI

BASSI: come sempre importante e sotto valutata. A volte sembra sparire ma poi ti rendi conto che è lei che ha deviato un pallone, preso un rimbalzo, lanciato un contropiede. Troppo seduta nel finale: era l'ultima gara e avrebbe dovuto giocare sempre!

RINALDIS: molto bene quando non esagera. Non è una prima realizzatrice e quando prova ad esserlo (per necessità e non per scelta) inevitabilmente commette qualche ingenuità. Determinante il suo apporto realizzativo per i successi della squadra.

PROCACCIANTE: importante in attacco, ma subisce troppo i post up delle giocatrici di Gorizia. Preziose le sue triple.

MARANZANA: bene ma meno incisiva del solito. A ritmi più elevati darebbe un contributo maggiore.

CHIAVON: due splendidi canestri nel primo quarto, si impegna ma concretizza poco quando servirebbe di più.

BERNARDI: Gorizia difende bene su di lei e le lascia poco spazio per tirare. Positiva.

BELTRAME: peccato che la sua capacità di arrivare al ferro non si premiata dai canestri. Sbaglia troppo e si spegne anche se prova senza sosta a dare il suo apporto.

COLLINI: ci mette un po' a carburare e nel finale pesca 4 punti importanti. Subisce in difesa Russi (ma chi non la subisce) ma cerca di dare il suo contributo. Andrebbe valorizzata maggiormente.

BONELLI: gioca nonostante il dolore alla caviglia. Gioca con intensità e impegno. La migliore a giocare senza palla dietro la difesa a zona, ci mette sostanza e attenzione. Difende bene sui post stando in anticipo. Poco sfruttata.

LE ALTRE: non entrate.



Nessun commento:

Posta un commento

Commenta!