mercoledì 15 gennaio 2014

Lavagna Tecnica - il buzzer beater di Pozzecco contro SGT nella gara d'andata

Sabato 16 novembre 2013 è una data importante per Udine. La data in cui, in trasferta, la squadra udinese batte la storica rivale SGT con un canestro a pochi secondi dalla fine di Federica POZZECCO. Il punteggio finale è di 80 - 77 a favore di Udine. 
Questa vittoria è importante perché ha dato alla squadra udinese molta energia e convinzione per il proseguo del campionato.
Vediamo nel dettaglio la rimessa e l'azione che hanno  portato a quel canestro ormai diventato leggendario.

Diagr. 1

Diagramma 1: Udine usufruisce di una rimessa in attacco con pochi secondi sul coronometro. Il punteggio è 77 pari.
Udine attacca con:
O1 - Pozzecco
O2 - De Biase
O3 - Vicenzotti che fa la rimessa
O4 - Rebane
O5 - De Gianni

Dallo sviluppo dell'azione sembra che l'idea sia far bloccare per O1 Pozzecco da O5 De Gianni e O4 Rebane.
Pozzecco chiama la palla e poi si muove.
La difesa della SGT è preoccupata di difendere l'area.








Diagr. 2

Diagramma 2: le giocatrici si muovono.
Come detto O1 Pozzecco taglia l'area e cerca di liberarsi per un tiro da 3 punti.
O4 Rebane anticipa i tempi del blocco e O5 De Gianni li ritarda. X1 tuttavia resta in area e non segue O1 Pozzecco. Qui non sappiamo se l'idea della difesa triestina fosse di cambiare o no. Resta il fatto che Pozzecco viene lasciata libera di ricevere.
O2 De Biase taglia orizzontalmente l'area ed esce, ma non riceve perché marcata.















Diagr. 3


Diagramma 3: X5 si accorge che O1 Pozzecco è rimasta libera e si precipita verso di lei per contrastare il tiro.
X1 si accorge di aver perso O1 Pozzecco e cerca di recuperare correndo verso di lei.
O4 Rebane è in area ma marcata.
O3 De Biase è marcata in mezzo angolo.
O1 Pozzecco riceve la palla e tira da tre mentre X5 recupera su di lei per stopparla.















Diagr. 4

Diagramma 4: Questo è il momento della ricezione di O1 Pozzecco.
X5 è in posizione di stoppata chiudendo dal lato sinistro.
X1 sta recuperando e le chiude il lato destro, ma è in ritardo e non disturberà il tiro.
In questa frazione di secondo, mentre O1 Pozzeco sta per tirare, si vede O5 De Gianni LIBERA nei pressi del post medio che chiama palla.
O4 Rebane è in area ma marcata.
O3 De Biase è in mezzo angolo marcata.
O3 Vicenzotti dopo il passaggio della rimessa non è ancora rientrata in campo.
O5 Pozzecco non vede De Gianni libera e tira facendosi stoppare il tiro da X5.












Diagr. 5

 
Diagramma 5: Pozzecco ha tirato ed è stata stoppata da X5 che però riamane alla sua sinistra e quindi alla sinistra della palla. La palla, dopo la stoppata, cade verso la destra di Pozzecco che è rapida nel cercare di riprenderla.
X1 commette l'ennesimo errore difensivo perché invece di avventarsi sulla palla vagante a pochi passi da lei, va a cercare O5 De Gianni.
O3 Vicenzotti taglia verso la palla.
O2 e O4 sono tagliate fuori dai difensori e non partecipano all'azione.













Diagr. 6

 
Diagramma 6: O1 Pozzecco riprende la palla dopo aver subito la stoppata e tira nuovamente con X5 che cerca di stoppare ancora il tiro dalla sua sinistra.
La posizione di X5 tuttavia non può disturbare O1 Pozzecco che ha una meccanica di tiro costruita, in cui usa molto il braccio e quindi che non ha difficoltà a tirare tenendo la palla al sicuro, alla sua destra.
La palla prende la tabella ed entra proprio sulla sirena.
Canestro della vittoria di Federica POZZECCO!












Come visto il canestro è frutto sia dei meriti offensivi di Udine, che dei demeriti difensivi di Trieste. Questo però non toglie valore al pregevole gesto di Pozzecco. Dopo aver subito la stoppata è rimasta con la testa nella partita ed ha subito cercato una nuova conclusione. Personalmente non crediamo nella fortuna e quindi va riconosciuto a Pozzecco il fatto di aver avuto fiducia di poter fare canestro. D'altra parte le sue qualità di realizzatrice non sono mai state messe in discussione. 


Nessun commento:

Posta un commento

Commenta!